Tenuta Monteti

Riconoscimenti MONTETI

Monteti

92/100 THE WINE GANG, October 2017
In una degustazione alla cieca sarebbe un buon caso per giocare a “indovina le varietà”. Anche se non c’è niente di inusuale riguardo alle varietà e ai blends bordolesi in Toscana, il Monteti, vino di bandiera dell’azienda, è raro nella sua maggioranza di Petit Verdot (più della metà) supportato da 25% di Cabernet Sauvignon e 20% di Cabernet Franc. Con già i suoi 5 anni di storia, presenta aromi dolci e floreali, intercalati a più evoluti aromi di tabacco e selvaggina, e un palato di densi frutti scuri, ricchezza di tapenade selvatica e fini tannini.
2-bicchieri-rosso GAMBERO ROSSO 2017
Il Monteti 2012, blend da petit verdot, cabernet franc, e cabernet sauvignon, presenta belle note di erbe officinali e bocca elegante, buona progressione, tannini vivaci, in un sottofondo sapido che rende il sorso lungo e succoso.
 4grappolo-uva-c BIBENDA 2017
Rubino pieno e compatto. Impatto olfattivo intenso da cui spiccano lamponi, ribes, legno di sandalo, timo, chiodi di garofano, cannella, pepe nero, cioccolato al latte e scorzetta d’arancia su sottofondo vegetale. Aitante al palato, tannino proporzionato e forti i richiami alla dolce trama fruttata. Maturato per 18 mesi in barrique di rovere francese, 70% nuovo e 30% di secondo passaggio.
   
   
   
   
   

WINE OF THE WEEK
 

JANCIS ROBINSON, novembre 2016, jancisrobinson.com

94/100 FALSTAFF, ottobre 2016, Othmar Kiem
Pieno color rubino-violetto, profondo. Piacevoli aromi di tabacco, legno di cedro e bacche di sambuco, molto limpido e fresco. Al palato è assi succulento, con frutta ben presente, si dispiega con chiara, levigata e fitta trama tannica, lungo nel suo sviluppo e molto fine.
92/100 WINE SPECTATOR, ottobre 2016, Bruce Sanderson
This is smooth and racy, with a sleek structure driving the black cherry, blackberry, mineral and tobacco flavors. Tightly packed, featuring a long aftertaste of fruit, spice and mineral. Petit Verdot, Cabernet Franc and Cabernet Sauvignon. Drink now through 2024.
2-bicchieri-rosso GAMBERO ROSSO 2016
Il Monteti ’11, uvaggio di Petit Verdot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, si presenta al naso con sentori vegetali freschi, di peperone verde, uniti a note di erbe officinali, confettura di ribes e cannella. In bocca l’impatto è corposo, avvolgente, mostra tannini fusi alla componente alcolica e un finale lungo e vivace.
4grappolo-uva-c BIBENDA 2016
Brillante granato, sfumato ai bordi. L’intreccio olfattivo è fine e ben variegato; in parata toni di more e ribes rosso, erbe balsamiche, mirto, lauro e tocchi di macchia marina. Saporito e ben ritmato l’assaggio, con precisi ritorni fruttati e tannicità ben disciolta. Durevole la persistenza. 
92/100 I VINI DI VERONELLI 2016
16,5/20
I VINI D’ITALIA 2016, GUIDE DE L’ESPRESSO
Rubino saturo; profumi pieni di frutti neri, cola e menta; bocca concentrata, materica, pastosa, spinge bene trovando gli adeguati contrasti.

94/100 WINE ENTHUSIAST, Karin O’Keefe, Agosto 2015 – Scelta del Critico.
Mora matura, prugna, lampone nero, dolci spezie roventi, buccia d’arancia e cioccolato nero, sono alcuni degli aromi e profumi che troverete in questo fine, cremoso, corposo blend di Petit Verdot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Tannini vellutati gli conferiscono una levigata consistenza e lo incorniciano. Da godere fino al 2020.
95/100 FALSTAFF, Othmar Kiem, N.06 Sett-Ott 2015.
Profondo, di intenso color rubino. Compatto e gradevole al naso, con frutta croccante, soprattutto ribes nero e mora, accompagnata al fondo da un fine tono di cioccolato. Anche al palato è oltremodo gradevole: con frutti freschi e maturi, si apre con una robusta e fitta trama tannica sviluppando un carattere intenso, con un lungo e succulento finale.
93/100 VINOUS – Antonio Galloni, ottobre 2015.
Ciliegia scura, moka, spezie, cuoio fresco, liquirizia, fumo e tabacco, sono alcuni degli aromi e profumi che si schiudono nel Monteti 2010. Caldo, aperto e splendidamente risonante, il 2010 offre tonnellate di personalità e assoluto appeal. Il meglio è che il 2010 si berrà bene con minimo invecchiamento. Le dolci note floreali e speziate sul finale, sono incredibilmente affascinanti. Finestra di bevibilità 2016-2025.
 16.5/20 I Vini d’Italia, Guida de l’Espresso, ottobre 2016.
Gli aromi di frutti di bosco incrociano note floreali di viola, di humus, di spezie; levigato, gustoso, morbido, la dolcezza è tutta del frutto.
   

94/100 THE WINE ADVOCATE di ROBERT PARKER, Giugno 2012
Il Monteti 2008 colpisce per la sua profondità e pura espressione del frutto. Un caldo, invitante bouquet suggerisce ciliegia scura, asfalto, grafite, catrame e liquirizia, in questo vino ricco e dinamico. La personalità della Maremma Toscana si manifesta a ondate. Il 2008 è un altro vino di Tenuta Monteti incredibilmente a buon prezzo. Sfiderà vini che costano il doppio (o più)! Monteti è 50% Petit Verdot, 30% Cabernet Franc e 20% Cabernet Sauvignon. Maturato in barriques di rovere francese, 70% nuove. Maturità prevista: 2015-2025
93/100 VINOUS – Antonio Galloni, Agosto 2013
Erbe grigliate, mocha, espresso, prugna e grafite sprizzano dal bicchiere nel Monteti 2008. Sostenuto da una vera profondità, il 2008 colpisce per le sue nuances, la ricchezza e la potenza pura. Un caldo, risonante finale, corretto dalle suggestive sfumature del Cabernet Franc, arrotonda il tutto con stile.
94/100 FALSTAFF, Othmar Kiem, September 2014
Scintillante, pieno color rubino, si apre al naso con note leggermente affumicate, come si sprigionano da una scatola di sigari, su uno strato di belle note di cassis. Nell’attacco e nello sviluppo aromi di frutti maturi e succosi. Aprendosi offre al palato la sensazione di tannini compatti, stratificati in diverse fasi successive. Cresce e si costruisce in tempi lunghi e nel finale esprime il suo carattere più forte, pur sempre mantenendo la propria giovane freschezza.
93/100 WINE SPECTATOR, Bruce Sanderson, February 2014
Starts out with some earthy funk in the aroma, leading to flavors of black currant, licorice, tobacco and spice on the palate. Dense, chewy and balanced, with a long aftertaste of black fruit, saline and licorice. Petit Verdot, Cabernet Franc and Cabernet Sauvignon. Best from 2015 through 2024.

1medaglia-oro-c-01 Monteti 2007, Medaglia d’Oro
Il Monteti 2007 vince la medaglia d’oro nel blind tasting della prima serata del Cincinnati International Wine Festival che si è tenuto a Cincinnati, Ohio, il 6-8 marzo.
92/100 WINE SPECTATOR, Ottobre 2012
Un rosso intenso, fruttato, che sprizza mora, violetta, vaniglia e note di spezie tostate. Molto moderno focalizzato più sul frutto che il terroir. Brillante e lungo, solo il finale odore di terra e i tannini lo rivelano come toscano. Petit Verdot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Da bere ora fino al 2020.
94/100 FALSTAFF, Giugno 2011
92/100 THE WINE ADVOCATE di ROBERT PARKER, Ottobre 2010, A. Galloni.
Il Monteti 2007 esplode nel bicchiere con essenze di more, marmellata di mirtillo, rocce spaccate e spezie. Si tratta di un vino decisamente inchiostro, sontuoso, ben maturo, che ha bisogno di qualche anno in bottiglia per assestarsi. Il Monteti 2007 è composto da 55% di Petit Verdot, 23% di Cabernet Franc e 20% di Cabernet Sauvignon. Maturato per 18 mesi in barriques di rovere francese di cui il 70% di primo passaggio. Maturità prevediibile: 2012-2022.
16.5/20 I VINI D’ITALIA – GUIDE DE L’ESPRESSO
Quest’anno la batteria dei rossi si presenta al completo: all’affidabile Caburnio si affianca il vero faro della casa, Monteti, un rosso dal profilo bordolese dichiarato, pieno e seducente, di concezione moderna ma senza gli aspetti più esibiti e sguaiati di molti vini simili per tipologia e costituzione.
  AIS – GUIDA DUEMILAVINI
Splendido rubino, profondo ma luminoso. Bagaglio olfattivo ampio e penetrante di viola, erbe aromatiche, china, anice stellato, chiodi di garofano, poi toni più evoluti di pelle conciata e tabacco. In bocca è elegante, quasi sinuoso. L’asse acido-tannico si muove a proprio agio all’interno della copiosa morbidezza; il tannino è setoso e levigato. Chiusura pulita, corrispondente, di durevole persistenza. Vinificazione in acciaio, maturazione per 16 mesi in barrique nuove di media tostatura.
93/100
★★★ GUIDA VERONELLI

1medaglia-oro-c-01 MEDAGLIA D’ORO 2010 nell’Independent Wine Competition La Sélection, Basilea
93+ THE WINE ADVOCATE di ROBERT PARKER Ottobre 2010, A. Galloni
Il Monteti 2006 brilla nel palato con bella articolazione di frutti rossi, rosmarino, menta e rovere francese. Si tratta di un 2006 della costa toscana che si esprime con una certa discrezione, che confida più sull’eleganza che sulla pura potenza, e la finezza non è poca. Eppure continua a guadagnare peso e densità nel bicchiere, e secondo la mia impressione si svilupperà in un vino piuttosto muscolare pur essendo oggi leggermente chiuso su se stesso. Maturità prevedibile: 2014-2026.
Tenuta Monteti è una delle proprietà più entusiasmanti della costa toscana. Il fiore all’occhiello, il Monteti, è un blend di Cabernet Franc, Petit Verdot che passa 16 mesi in rovere francese, non filtrato, non chiarificato. Tutte e tre le annate assaggiate erano magnifiche. Il secondo vino della Tenuta, il Caburnio, è stato recensito nel numero 190.
92/100 WINE ENTHUSIAST MAGAZINE, Febbraio 2012
92/100 WINE SPECTATOR Giugno 30, 2011, B. Sanderson
Questo vino regala cascate di note di ribes, assieme a note di ferro e grafite e un tocco di timo o salvia. Puro ed estratto, con una dolcezza iniziale che si sposa con tannini corposi. Difficile negare il suo fascino. Petit Verdot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Al suo meglio dal 2012 fino al 2023
16,5/20 I VINI D’ITALIA – GUIDE DE L’ESPRESSO
Quest’anno la batteria dei rossi si presenta al completo: all’affidabile Caburnio si affianca il vero faro della casa, Monteti, un rosso dal profilo bordolese dichiarato, pieno e seducente, di concezione moderna ma senza gli aspetti più esibiti e sguaiati di molti vini simili per tipologia e costituzione.
4grappolo-uva-c AIS – GUIDA DUEMILAVINI
Splendido rubino, profondo ma luminoso. Bagaglio olfattivo ampio e penetrante di viola, erbe aromatiche, china, anice stellato, chiodi di garofano, poi toni più evoluti di pelle conciata e tabacco. In bocca è elegante, quasi sinuoso. L’asse acido-tannico si muove a proprio agio all’interno della copiosa morbidezza; il tannino è setoso e levigato. Chiusura pulita, corrispondente, di durevole persistenza. Vinificazione in acciaio, maturazione per 16 mesi in barrique nuove di media tostatura.
★★★ GUIDA VERONELLI
92/100 FALSTAFF

93/100 THE WINE ADVOCATE di ROBERT PARKER Ottobre 2010, A. Galloni
Il Monteti 2005 è meravigliosamente espressivo. Oggi è più aperto del 2006, benché ho il forte sospetto che il fratello minore sia solo in attesa. Caffè espresso, moca, e rovere francese si stratificano su un cuore di frutti neri, erbe grigliate e cassis. Il 2005 è appena più sottile e non ha la robusta complessione per sostenere un prolungato invecchiamento, ma rimane un vino sorprendentemente fresco, puro, da godere oggi. E’ una perfetta introduzione ai vini di questa casa emergente. Maturità prevedibile: 2010-2020.
Tenuta Monteti è una delle proprietà più entusiasmanti della costa toscana. Il fiore all’occhiello, il Monteti, è un blend di Cabernet Franc, Petit Verdot che passa 16 mesi in rovere francese, non filtrato, non chiarificato. Tutte e tre le annate assaggiate erano magnifiche. Il secondo vino della Tenuta, il Caburnio, è stato recensito nel numero 190.
92/100 WINE ENTHUSIAST MAGAZINE Febbraio 2012
★★ GUIDA VERONELLI
★★ DECANTER
92/100 FALSTAFF
★★ GAMBERO ROSSO
Complesso e di bella materia il Monteti ’05, blend di cabernet sauvignon e petit verdot con piccole aggiunte di alicante e merlot, ancora un po’ troppo condizionato dai legno di maturazione.
4grappolo-uva-c I VINI D’ITALIA – GUIDE DE L’ESPRESSO
Apparsa in tempi recenti sulla scena del vino maremmano, La Tenuta Monteti è riuscita rapidamente a mettersi in buona evidenza, con vini davvero convincenti per il vigore e l’equilibrio che esprimono. Nonostante la loro gioventù, affiora un carattere per niente banale, che potrà affermarsi sempre di più con il passare del tempo. Il rovere non manca ma ha ricchezza di frutto, tannini molto saporiti e chiusura lunga.
4grappolo-uva-c AIS – GUIDA DUEMILAVINI
Rubino compatto con bordi sfumati di porpora. Molto ampio e variegato, alterna sentori balsamici e dolci a tocchi speziati di cannella, frutti di bosco e cipria. Al gusto ha personalità e grande impatto. È pieno, caldo Avvolgente e di elegante tessuto tannico. La spalla acida fa da supporto e accompagna fino alla lunghissima chiusura segnata da rimandi fruttati e gradevolmente chianti. Matura 16 mesi in barrique di cui un terzo di 2à passaggio. Ottimo tra qualche anno con lepre al ginepro e tartufi.
★★ GUIDA VERONELLI

93/100 THE WINE ADVOCATE di ROBERT PARKER Ottobre 2010, A. Galloni
Il Monteti 2004 scivola dal bicchiere con un’esplosione di esuberanti frutti scuri, espresso, rovere francese, chicchi di caffè tostato e erbe grigliate. Il calore e la generosità della Maremma splendono nel raggiante, avvolgente frutto. Punte di tartufo bianco persistono nel finale inebriante. Per farla semplice è uno sforzo magnifico. Il Monteti si afferma fortemente come il migliore vino della Maremma nella sua fascia di prezzo. Maturità prevedibile: 2010-2022.
Tenuta Monteti è una delle proprietà più entusiasmanti della costa toscana. Il fiore all’occhiello, il Monteti, è un blend di Cabernet Franc, Petit Verdot che passa 16 mesi in rovere francese, non filtrato, non chiarificato. Tutte e tre le annate assaggiate erano magnifiche. Il secondo vino della Tenuta, il Caburnio, è stato recensito nel numero 190. Maturità: 2010 – 2022
93/100 WINE ENTHUSIAST MAGAZINE Febbraio 2012
92/100 FALSTAFF Oktober 2006, “Neue Stars Aus der Maremma”- Othmar Kiem
Un satinato impenetrabile rubino violetto, al naso compatto e intenso, con note di bacche di sambuco, lamponi selvatici e cassis; al palato estremamente concentrato con note chiare di frutta intensi sapori di sambuco e ribes nero; molto profondo, finale molto prolungato.
3grappolo-uva-c Recommended DECANTER, Aprile 2007
★★ GAMBERO ROSSO
Esordio con il botto per l’azienda di proprietà di Paolo Baratta che conta su 25 ettari vitati. Il Monteti ’04, blend di cabernet sauvignon, petit verdot, cabernet franc con piccole aggiunte di alicante e merlot, è giunto in finale, dimostrandosi un vino complesso e intrigante.
92/100 Classificato con tre stelle tra “I Grandi esordi dell’anno” GUIDA VERONELLI 2007

⬆ To the top